Agnone… il borgo delle campane

Il borgo di Agnone (Agnèune in dialetto locale) si trova in Molise. Antica città sannita, è sede del più antico stabilimento al mondo per la fabbricazione delle campane, fondato intorno all'anno 1000 e tra i pochi che possano fregiarsi dell'onore di utilizzare per i propri prodotti lo stemma pontificio. Il borgo sarebbe sorto sulle rovine della città sannitica Aquilonia, distrutta dai Romani durante la conquista del Sannio. Importante centro durante la dominazione longobarda, andò poi decadendo nei secoli immediatamente precedenti il 1000, mentre la Valle del Verrino e le alture circostanti divennero luogo di eremi, piccoli monasteri e piccole colonie agricole. Nel 1139 la potentissima famiglia dei Borrello, Conti di Pietrabbondante e capitani di ventura di Venezia, portarono sul luogo un notevole numero di soldati e artigiani veneziani, probabilmente provenienti dalle colonie dalmate della Serenissima.

Altra eccellenza del borgo di Agnone è il Confetto Riccio, le cui origini sono molto antiche. La prima testimonianza ufficiale è datata 1839. È un confetto più grande del normale con superficie rugosa, tenero e friabile. Si consuma fresco e può essere conservato sotto vuoto.

Cosa vedere

  • Fonderia Marinelli – Museo internazionale della Campana
  • Centro storico
  • Museo del rame e museo del libro permanente
  • Chiese
  • N’docciata (8 e 24 dicembre)